Castelli Emilia Romagna

TEATRO SONORO. RADIODRAMMA (IN-NOVA)

Di Castello Malatestiano di Longiano

Fondazione Tito Balestra Onlus immagine dell'evento: TEATRO SONORO. RADIODRAMMA (IN-NOVA)

Letture da Samuel Beckett e Damiano Meacci. Suoni e musiche di Gabriele Marangoni e Damiano Meacci.

Sabato 14 settembre 2024 vi invitiamo alle ore 21:00 al Teatro Petrella di Longiano (FC) per lo spettacolo di TEATRO SONORO. RADIODRAMMA (IN-NOVA). Il Radiodramma è una forma artistica, per definìzione, che risale alla nascita e alla diffusione della Radio come strumento di comunicazione e divulgazione culturale. In particolare molti autori soprattutto degli anni ’30 del novecento come Samuel Beckett, Bertolt Brecht, Ottorino Respighi, hanno visto in questa forma d’arte la possibilità di affascinare, affabulare e coinvolgere il pubblico, rinunciando per la narrazione drammaturgia alla componente visiva che aveva caratterizzato l’opera per più di trecento anni. Lo spettacolo si avvarrà di musicisti dal vivo che sosterrano i testi recitati, sotto la guida del Compositore Gabriele Marangoni e del Maestro del sound design Damiano Meacci.

Ingresso offerta libera fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria:
0547 665850 - info@fondazionetitobalestra.org
Biglietti disponibili su Eventbrite
Orari Fondazione Tito Balestra Onlus: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15:00 alle 19:00. Orari di agosto: dalle 16:00 alle 20:00


La rassegna Sagge Sono Le Muse è realizzata dalla Fondazione Tito Balestra Onlus in collaborazione con San Marino International Summer Courses, diretta dal maestro Augusto Ciavatta. La rassegna è sotto il patrocinio e/o contributo di Ministero della Cultura, regione Emilia-Romagna, Comune di Longiano, Romagna Iniziative e Camera di Commercio della Romagna - Forlì Cesena e Rimini.

Altri articoli del castello

Premiazione della III edizione del concorso musicale Secondo Orizzonte Musica
Ensemble Vocale Morus Albą e Lars Johansen propongono il repertorio vocale rinascimentale in tutte le sue forme espressive. Da non perdere!